Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:GREVE IN CHIANTI18°35°  QuiNews.net
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
sabato 31 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Lombardia, Bertolaso: «Tra i vaccinati con doppia dose zero morti da variante Delta»

Attualità sabato 20 giugno 2020 ore 20:05

Zero casi nel fiorentino che resiste al Covid

L'area metropolitana tiene sotto controllo il virus nel primo giorno in assoluto in cui la Toscana non ha registrato decessi dall'inizio dell'epidemia



FIRENZE — Nessun decesso in tutta la Toscana e nessun nuovo caso di Covid 19 nel territorio fiorentino, questo è quanto emerge dai due bollettini, regionale e territorialmente competente per Azienda sanitaria di riferimento.

Restano così 3.516 i casi complessivi a Firenze

In Toscana, dove per la prima volta in assoluto non sono stati registrati decessi, sono 10.207 i casi di positività al Coronavirus, solo 2 in più rispetto a ieri. Gli attualmente positivi sono oggi 414.

La Toscana si conferma al 10° posto in Italia come numerosità di casi, con circa 274 casi per 100.000 abitanti su una media italiana di 394 per 100.000. Le province con il tasso più alto sono Massa Carrara, Lucca, Firenze e la più bassa Siena con 165.

Complessivamente, 383 persone sono in isolamento a casa, sintomi lievi e sono 2.916 le persone isolate, in sorveglianza attiva, perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 31, 1 in più di ieri, di cui 12 in terapia intensiva.

Le persone complessivamente guarite salgono a 8.698: 290 persone clinicamente guarite, asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.408 dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Prima il fragore dei vetri infranti, poi quello dell'escavatore, dunque la fuga con un grosso martello demolitore. Ma sono arrivati i carabinieri
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità