comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 16°22° 
Domani 17°25° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
sabato 06 giugno 2020
corriere tv
Maltempo nel Bolognese: strade come torrenti a Granaglione

Attualità mercoledì 01 aprile 2020 ore 12:07

Covid, sindaci a caccia di computer per famiglie

Alcuni sindaci hanno lanciato appelli per ricevere computer e tablet per l'emergenza Coronavirus, a Campi Bisenzio scattano anche le rigenerazioni



FIRENZE — Il Coronavirus ha spogliato il re della digitalizzazione ed ha mostrato che la copertura di rete non era l'unico problema, per annullare il digital divide mancano infatti in molte famiglie i supporti digitali per connettersi alla rete. Da qui una richiesta di aiuto ai sindaci ed una corsa alla solidarietà ma anche l'idea di riparare i computer rotti per rimetterli in funzione.

L'emergenza sanitaria ha prodotto un massiccio ricorso al lavoro agile ed alla didattica a distanza ma ha messo in evidenza una grave carenza di strumenti digitali. Molte famiglie sprovviste di computer e tablet si sono trovate in difficoltà nell'accedere non solo alla didattica a distanza per i loro figli ma anche ai numerosi servizi trasferiti quasi completamente sulle piattaforme digitali ad iniziare dalla spesa online fino alle richieste di contributi economici. 

Alcuni sindaci hanno raccolto la richiesta dei loro concittadini ed hanno cercato le risorse disponibili negli istituti scolastici rimasti chiusi, altri hanno lanciato appelli alle aziende ed ai privati al fine di ricevere in prestito computer e tablet inutilizzati durante il periodo di chiusura da consegnare in comodato d'uso alle famiglie che ne sono sprovviste per aiutare gli alunni nella didattica a distanza. Molto attiva la comunità del chianti fiorentino dove da Bagno a Ripoli a Barberino Tavarnelle i sindaci hanno riscontrato la partecipazione all'iniziativa di raccolta e donazione dei supporti tecnologici. Ad Impruneta il sindaco Calamandrei era stato il primo ad invitare i concittadini ad aprire le connessioni private all'intero condominio per agevolare il collegamento ad internet.

Il sindaco di Campi Bisenzio, Emiliano Fossi, nelle ultime ore si è spinto oltre proponendo la riparazione dei computer rotti "Attraverso una raccolta fondi intendiamo acquistare dei computer da distribuire alle famiglie che non hanno uno strumento informatico per fare didattica a distanza, ma oltre all'acquisto dei computer nuovi faremo un appello a famiglie ed imprese che hanno computer che possono essere recuperati e li daremo ad un soggetto con il quale siamo in trattava in questi giorni per sistemarli e darli a chi ne ha bisogno per ridurre un divario tra chi ha la possibilità di avere questi strumenti tecnologici e chi non se li può permettere".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità