comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 21°32° 
Domani 21°32° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
venerdì 10 luglio 2020
corriere tv
Post Covid, Lamorgese: «In autunno avremo grave crisi economica, c'è rischio concreto di tensioni»

Attualità martedì 16 giugno 2020 ore 13:31

Mascherine abbandonate in strada, tolleranza zero

L'ordinanza del sindaco prevede multe fino a 500 euro per chi disperde nell'ambiente mascherine e guanti monouso



BARBERINO TAVARNELLE — Un'ordinanza firmata dal sindaco stabilisce il divieto di abbandono dei dispositivi di protezione individuale usati su suolo pubblico, aree pubbliche o aperte al pubblico. I trasgressori saranno puniti con una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro. Il provvedimento dispone anche che tutte le attività economiche e produttive mettano a disposizione possibilmente accanto alla porta di accesso un contenitore per lo smaltimento di guanti monouso e mascherine usati. 

I dispositivi di sicurezza vanno tra i rifiuti indifferenziati. Le mascherine devono essere chiuse in un sacchetto e poste nel contenitore di riferimento.

“Non è solo un problema di decoro urbano o igiene - dichiara il sindaco David Baroncelli - l'atteggiamento irresponsabile dei trasgressori che, privi di scrupoli, gettano per terra guanti e mascherine utilizzati in forma preventiva contro la crisi epidemiologica da Covid-19, finisce per vanificare gli sforzi compiuti dall'amministrazione comunale e dagli stessi numerosissimi cittadini di Barberino Tavarnelle che invece rispettano con attenzione le norme disposte dal Ministero della Salute”.

"Il gesto insensato di chi getta per terra la mascherina usata - aggiunge il primo cittadino- crea le condizioni perché l'infezione legata al Coronavirus rientri in circolo e favorisca la diffusione mettendo a repentaglio la vita stessa delle persone”.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità