QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 19°25° 
Domani 17°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
lunedì 27 giugno 2016

VITA A SEI ZAMPE — il Blog di Elena Casi

Elena Casi

ELENA CASI - Ha fatto della sua passione un mestiere. Giornalista e videoreporter che nel tempo libero (esiste?!) si dedica con passione agli amici a quattro zampe. Educatrice cinofila da molti anni ama avventurarsi nella vita con il fedele compagno Muffin

A cani e gatti un terreno confiscato alla mafia

di Elena Casi - giovedì 28 maggio 2015 ore 11:25

Un “parco-rifugio” per cani e gatti sfortunati organizzato e costruito su un terreno sequestrato alla mafia: è un progetto presentato dall’associazione animalista “Sos Primo Soccorso Cani e Gatti Onlus” che sta prendendo il via a Fondo Magliocco, nel quartiere Falsomiele di Palermo.

Il parco, il più grande della Sicilia coi suoi 26 mila metri quadrati, non avrà soltanto un canile a norma capace di ospitare almeno 350 animali tra cani e gatti, ma anche un ambulatorio veterinario, una sala conferenze e servizi di pensione, toelettatura, pet therapy e dog sitting.

Un progetto ambizioso ma ai promotori non manca certo la caparbietà: l’associazione aveva iniziato, infatti, la procedura per l’affidamento del bene già nel 2006; nel dicembre del 2014 è arrivata l’ufficialità dell’assegnazione del terreno; e finalmente a maggio l’associazione ha potuto iniziare, con l’aiuto di volontari di tutte le età, il lavoro di bonifica dell’area interessata. Chi volesse dare una mano, può dedicare il proprio tempo alla pulizia del terreno, ogni sabato e domenica, dalle 9 alle 17.

Francesca Cognato e Patrizia Pavone, rispettivamente presidentessa e vicepresidentessa dell’associazione “Sos Primo Soccorso” così come il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, hanno voluto sottolineare che questo primo esperimento, unico sul territorio siciliano, non è soltanto dedicato a cani e gatti ma vuole essere “un parco dell’accoglienza, uno spazio di vivibilità per il quartiere” con l’obiettivo di favorire una migliore convivenza tra uomo e amici a quattro zampe, promuovendo la prevenzione del randagismo e la tutela della dignità dell’animale.

Elena Casi

Articoli dal Blog “Vita a sei zampe” di Elena Casi

Ultimi articoli Vedi tutti

Spettacoli

Spettacoli

Cultura

Cultura