Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:30 METEO:GREVE IN CHIANTI19°  QuiNews.net
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
venerdì 26 febbraio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Funerali di Stato per Attanasio e Iacovacci: la moglie dell'ambasciatore in prima fila con le figlie

Attualità mercoledì 17 febbraio 2021 ore 20:13

"Poste senza scivolo" il regalo per Pieraccioni

Dopo la segnalazione di Pieraccioni la discesa delle Poste è stata messa in sicurezza, il sindaco ha dedicato l'intervento al compleanno del regista



BAGNO A RIPOLI — La discesa delle poste è stata messa in sicurezza, lo hanno reso noto il sindaco di Bagno a Ripoli e la responsabile di Poste Italiane, l’architetto Giuseppina Mensitiere. "Visto che oggi è il suo compleanno... facciamo un regalo al nostro Leonardo Pieraccioni" ha esclamato il sindaco Francesco Casini con un preciso riferimento ad una lamentela eccellente pervenuta via social e mostrando una piastrella antiscivolo.

La "discesina" così ribattezzata dal regista Leonardo Pieraccioni è diventata famosa perché aveva fatto arrabbiare il cittadino ripolese che era scivolato in più occasioni. 

"Premetto Bagno a Ripoli, il comune dove abito, è il posto più bello del mondo, però. C’è un peró e il suo nome è: “la discesina delle poste”. La discesina delle poste sono una quindicina di metri pendenza 4% che è la nostra spina nel fianco da sempre. La discesina delle poste è ghiacciata anche il 16 d’Agosto e ci si scivola come su una pista di pattinaggio ghiacciata e ricoperta di svitol" questa la segnalazione di Pieraccioni che che ha fatto il giro d'Italia. 

Oggi l'intervento "È stato fatto un primo intervento di ripristino della resina antiscivolo della pavimentazione. In primavera, non appena si alzeranno le temperature e con un clima meno piovoso, sarà realizzato un ulteriore intervento per uniformare il percorso di accesso all'ufficio. Visto che oggi è il suo compleanno... facciamo un regalo al nostro Leonardo Pieraccioni e ai cittadini ripolesi" ha scritto Casini su Facebook.

L'ironico post di Pieraccioni proseguiva così "Negli anni sono succeduti 37 tipi di pavimentazioni diversi per risolvere il problema compreso mattonelle gommate, asfalto aggrappante, ghiaino da discesa. Nulla! I’ figliolo di Piero Angela ci ha anche fatto due puntate a reti unificate ma nessuno ha mai capito il perché il problema sia irrisolvibile da sempre. E così la discesina delle poste è la nostra spada nella roccia. Si favoleggia che a chi riuscirà a risolvere il problema gli verrà regalata la Coop di Bagno a Ripoli e poste due statue, del salvatore dei femori, una all’inizio della discesina e un’altra, con dito medio alzato, alla fine. I più maligni sostengono che la discesina sia stata progettata dal figlio geometra di un ortopedico in pensione che ad ogni caduta passi di li per caso e lasci al malcapitato il suo biglietto da visita. I soliti complottisti sostengono invece che la discesina malefica serva per decimare anziani pensionati che ogni mese vanno, a tre a tre legati in cordata, a ritirare la pensione. Uno spregiudicato imprenditore della vicina Grassina riuscì per due settimane a raggranellare una piccola fortuna con un noleggio abusivo di slittini all’inizio della discesina maledetta. Nell’area vicina dovrebbe sorgere il nuovo centro sportivo della Fiorentina ma pare che il patron Commisso appena informato della discesina delle poste voglia spostare il tutto nella vicina Antella. Concludo, Bagno a Ripoli è il paese che amo, qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti, suggerisco una soluzione estrema: la discesina è imbattibile, alziamo di almeno 8 metri le Poste!".

Di soluzioni ne sono state adottate tante dunque. Sarà la volta buona?

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca