QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 10° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
domenica 17 novembre 2019

Attualità sabato 02 novembre 2019 ore 13:12

Trenta giovani a caccia di rifiuti nei boschi

I ragazzi del gruppo "Raccattiamo i' sudicio" si ritrova ogni domenica per ripulire le aree di campagna del Chianti dai rifiuti abbandonati



GREVE IN CHIANTI — Sullo sfondo colline e vigneti del Chianti con panorami e scorci mozzafiato. In primo piano decine di sacchi pieni di rifiuti, raccolti tra i boschi e le strade di campagna del territorio di Greve in Chianti. Le foto scattate, a decine, dal gruppo di giovani "Raccattiamo i' sudicio", appena formalizzato e iscritto al registro dei volontari civici del Comune, documentano i gravi segni di inciviltà che sporcano e creano aree di degrado in uno dei paesaggi più belli al mondo.

"Ci siamo messi insieme spontaneamente e abbiamo creato un gruppo composto da una trentina di ragazzi cui si stanno aggiungendo quotidianamente nuove adesioni - spiegano i fondatori Celeste Gensini, Giulia Toti, Martina Leone, Stefano Catarzi, Irene Viti, Lorenzo Pinzauti - Pensiamo che si possa fare qualcosa per cambiare le cose e mostrare un gesto virtuoso, certamente simbolico ma significativo, scaturito dalla volontà che ognuno di noi intende esprimere per costruire un futuro migliore". 

Si è rivelata fondamentale la collaborazione del Comune di Greve in Chianti che affianca i giovani fornendo il supporto necessario. 

Ogni domenica il gruppo, costituito da giovani che risiedono a Greve, Strada e Firenze, si ritrova per ripulire le aree di bosco e rimuovere i rifiuti abbandonati, munito di guanti, pettorina e sacchi forniti dal gestore dei rifiuti Alia, anch'esso partner prezioso nella realizzazione di questo progetto. 

"Durante le nostre escursioni abbiamo trovato di tutto - raccontano i ragazzi - i rifiuti ingombranti sono quelli che hanno avuto la meglio, nel cuore della campagna abbiamo scovato vere e proprie discariche a cielo aperto: elettrodomestici, mobili, sedie, poltrone, carcasse di auto e motorini, bottiglie di vetro, pneumatici, bottiglie di plastica, ferro, calcinacci e materiale edile. Per noi uscire e raccattare 'i sudicio’ rappresenta non soltanto un modo per renderci utili e sensibilizzare la comunità sulla necessità di adoperarsi attivamente per salvaguardare l'ambiente e più in generale il pianeta, ma un'occasione per stare insieme, fare nuove amicizie e consolidare quelle vecchie, confrontarsi sui temi che ci stanno a cuore. Greve e il suo territorio ci aiuta a far crescere sogni e speranze. Ognuno di noi si merita un ambiente pulito e decoroso".



Tag

Maltempo, il Sieve esonda a Pontassieve: strade allagate e auto sommerse

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità