comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 10°15° 
Domani 10°19° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
domenica 27 settembre 2020
corriere tv
Maltempo nel Varesotto, abitazione invasa da fango e detriti: salvate due persone

Attualità sabato 18 gennaio 2020 ore 13:48

Nasce la Commissione pari opportunità

Via alla selezione dei membri esterni. Malacarne: “Lavoreremo per sostenere il riconoscimento delle differenze e della parità come valore culturale”



SAN CASCIANO — Nasce la commissione pari opportunità a San Casciano in Val di Pesa e il Comune è alla ricerca di 10 membri esterni nella comunità civica.

La commissione, come si legge in una nota dell'ente "Avrà funzioni di controllo e monitoraggio sulle politiche amministrative del Comune di San Casciano per l'applicazione dei principi di non discriminazione e pari opportunità fra donne e uomini. Sarà un organo consultivo ed elaborerà proposte da sottoporre al vaglio della giunta e del Consiglio comunale con l'obiettivo di diffondere informazioni, elaborare progetti specifici, sollecitare iniziative e reti di coordinamento, effettuare interventi di consulenza e svolgere attività di indagine". 

La Commissione per le pari opportunità tra uomo e donna istituita dal Comune di San Casciano è presieduta dalla consigliera comunale Paola Malacarne.

Secondo quanto previsto dalla normativa vigente, la commissione potrà essere costituita da cittadini e membri esterni fino a un massimo di 10 persone, cittadini singoli e rappresentativi di associazioni, movimenti e culture del mondo femminile e da persone che abbiano esperienza della condizione femminile nei suoi diversi aspetti e profili. “Abbiamo indetto un avviso pubblico - dichiara l'assessore alle Pari Opportunità Consuelo Cavallini - nell'intento di selezionare cittadine e cittadini, rappresentanti della comunità civica, interessati a collaborare attivamente e a dare un contributo nel lavoro di promozione che la commissione effettuerà allo scopo di garantire e tutelare i principi di eguaglianza dei diritti tra uomo e donna in termini sociali, economici e culturali”.

La commissione, guidata Paola Malacarne, è costituita dai consiglieri comunali di maggioranza e minoranza: Martina Secci, Alessandra Gherardelli, Ketty Niccolini, Daniela Manzoli, Eleonora Leoncini e Luigi Venzi. “Pensiamo che i percorsi di cittadinanza attiva e condivisa – spiega Paola Malacarne - siano lo strumento migliore per contrastare le violenze e alimentare i principi di democrazia. Il nostro obiettivo è quello di estendere la partecipazione alla comunità civica allo scopo di promuovere lo sviluppo di una consapevolezza rispetto alle diverse forme di violenza agite sulle donne nei soggetti istituzionali, amministrativi ed educativi. Nello specifico elaboreremo insieme progetti e azioni concrete con il coinvolgimento di vari soggetti della comunità locale e non, ad esempio le scuole, le associazioni, le società sportive, le realtà economiche, le organizzazioni socio-sanitarie, con l’intento di sostenere il riconoscimento delle differenze e della parità come valore culturale rimuovendo quegli ostacoli che alimentano i comportamenti discriminatori e prevaricanti”.

"Saranno privilegiati soggetti dotati di esperienze e competenze nell’ambito delle pari opportunità e delle differenze di genere. Le attività richieste dalla commissione  - prosegue il Comune- potranno spaziare in diversi ambiti tra cui l’area scientifica, giuridica, economica, psicologica, pedagogica, sanitaria, sociologica, professionale, letteraria e sociale. Altri campi di interesse valutati dalla commissione saranno quelli della comunicazione e dei mass media, del lavoro, della formazione, della tutela dell’ambiente, della produzione artistica. La domanda presentata da persone, enti, associazioni, fondazioni o istituzioni dovrà indicare il nominativo del soggetto scelto a rappresentare tali soggetti. Uno dei requisiti necessari alla partecipazione è la maggiore età. La commissione resta in carica per la durata del mandato del Consiglio Comunale. I membri esterni parteciperanno ai lavori della commissione senza diritto di voto".

La domanda può essere presentata a mezzo PEC (comune.sancascianovp@postacert.toscana.it) oppure inviata via posta all’indirizzo “Comune di San Casciano V.P. – via Machiavelli, 56 – 50026 San Casciano V.P.” riportando sulla busta la dicitura “indicazione membro esterno commissione Pari Opportunità” oppure essere consegnata direttamente a mano all’Ufficio protocollo del Comune. Le domande dovranno pervenire entro le 12:30 di venerdì 31 gennaio 2020.



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità