QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 12°12° 
Domani 16° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
martedì 21 maggio 2019

Attualità giovedì 20 novembre 2014 ore 17:02

Attesa per il Il 20° Vertice Nazionale Antimafia

Il sindaco Francesco Casini: “Educare alla legalità è tra i nostri valori fondanti". Sarà presente il presidente del Senato Pietro Grasso



BAGNO A RIPOLI — La manifestazione, intitolata "Per una nuova visione nella lotta al crimine organizzato in Europa e nel Mediterraneo" si terrà sabato 22 all'Antico Spedale del Bigallo. E' organizzata dalla Fondazione Antonino Caponnetto e dal Comune , sotto l'Alto Patronato del Presidente Repubblica e grazie al supporto della Regione Toscana.

Dopo l'intervento di apertura dei lavori del sindaco Francesco Casini e la relazione del Presidente del Senato Pietro Grasso, interverranno il Procuratore Nazionale Antimafia Franco Roberti, il magistrato della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli Catello Maresca, il Presidente della Regione Sicilia Rosario Crocetta, e tanti altri esponenti del governo nazionale e regionale. 

A moderare l'incontro saranno: Salvatore Calleri, presidente Fondazione Antonino Caponnetto e Raffaele Palumbo.

“Siamo orgogliosi di ospitare il 20° Vertice Nazionale Antimafia e 3° Summit del Mediterraneo, iniziativa dedicata alla memoria di Antonino Caponnetto, magistrato, uomo simbolo ed eroe della lotta alle mafie, maestro di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino – ha dichiarato Francesco Casini, Sindaco di Bagno a Ripoli -. La Fondazione Caponnetto ha come scopo diffondere la cultura della legalità, denunciare ogni infiltrazione mafiosa e generare sempre più anticorpi nella società civile contro le attività mafiose, valori in cui anche il Comune di Bagno a Ripoli crede profondamente e costantemente promuove, soprattutto tra i giovani e nelle scuole. Per questo, siamo convinti che la visione del problema mafia a 360° che ha la Fondazione Caponnetto, come pure il suo richiamo energico ed operativo a conoscere le reali dimensioni del fenomeno e, proprio per questo, a non pensare mai di esserne fuori, siano le chiavi essenziali per affrontare un'azione e una lotta forte alle mafie. Un'iniziativa di caratura nazionale come quella di sabato 22 al Bigallo sarà un'occasione importante per apprendere ed acquisire informazioni e strumenti utili a migliorare il nostro già intenso e proficuo lavoro sulla sicurezza del territorio, e ad aumentare il nostro impegno nell'educazione e verso l'affermazione della cultura della legalità. Grazie ad Antonino Caponnetto  - ha concluso il sindaco - per quanto ha dato da giudice, per il suo senso dello Stato e per l'esempio che rappresenta, e alla Fondazione che porta avanti la battaglia di un uomo giusto ed onesto e ai personaggi e agli esperti che ascolteremo al Vertice”.

“Ventesimo Vertice Nazionale Antimafia della Fondazione Antonino Caponnetto. Lo facciamo quest'anno di nuovo al Bigallo insieme al Comune di Bagno a Ripoli – ha detto Salvatore Calleri, Presidente della Fondazione Caponnetto -. Saranno presenti il Presidente del Senato Pietro Grasso e le principali personalità del mondo antimafia. La Fondazione Caponnetto si conferma quindi all'avanguardia all'interno del movimento antimafia per provare a cambiare la strategia di contrasto al fenomeno mafioso. Si darà molta importanza a una visione geopolitica della lotta contro la mafia, ai problemi del Mediterraneo e a come gestire i beni confiscati ai mafiosi. A questo vertice, la Fondazione Caponnetto parlerà anche di mafia al Centronord: non dobbiamo abbassare la guardia nei territori che fino a poco tempo fa sono stati considerati isole felici. In particolare, in questo periodo, la Fondazione sta preparando i report su Arezzo, sull'area geopolitica della Romagna e sulla Liguria. Le regole del vertice sono quelle consuete: 8 minuti di intervento per ogni relatore e si farà il punto sulla situazione della lotta contro la mafia. Per questo, il giudice Caponnetto l'aveva chiamato Vertice”.

Gianluca Parrini - Dichiarazione


Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Politica

Attualità