QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 12° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
mercoledì 29 gennaio 2020

Attualità venerdì 03 gennaio 2020 ore 14:19

I nuovi scuolabus si seguono con una app

Dal 7 gennaio sarà il Consorzio Re Manfredi, vincitore dell’apposito bando di gara, a svolgere il servizio di trasporto scolastico sul territorio



BAGNO A RIPOLI — Rientro in classe a bordo dei nuovi scuolabus per gli studenti delle scuole di Bagno a Ripoli, con la possibilità per le famiglie di seguire il tragitto dei loro bambini direttamente dallo smartphone. Sono solo alcune delle novità che al ritorno sui banchi dopo l’Epifania interesseranno il trasporto scolastico sul territorio comunale. Dal 7 gennaio sarà infatti il Consorzio di cooperative “Re Manfredi” a fornire il servizio scuolabus ma anche l’accompagnamento e la sorveglianza a bordo e il servizio di pre e post-scuola. L’azienda si è aggiudicata il bando di gara per garantire nei prossimi cinque anni tali attività per il Comune di Bagno a Ripoli. L’appalto ha un valore di oltre 1,5 milioni di euro nel quinquennio e prevede la possibilità di una proroga per altri tre anni. 

A Bagno a Ripoli, l’azienda scenderà in campo con nuovo personale e sei pulmini Wolkswagen contrassegnati dalle scritte “Scuolabus” e “Comune di Bagno a Ripoli”: i nuovi mezzi saranno temporaneamente di colore bianco, salvo poi essere verniciati di giallo nelle prossime settimane. Dal lunedì al venerdì percorreranno cinque “linee” (quattro al servizio dell’Istituto comprensivo Caponnetto e una al servizio dell’Istituto comprensivo Mattei come da consuetudine) per un totale di 2300 chilometri alla settimana. Tutti i mezzi, ognuno da 32 posti, saranno dotati di cinture di sicurezza per i piccoli viaggiatori. Nel “pacchetto” sono comprese anche diciotto corse gratuite ad anno scolastico per uscite esterne e gite. 

Non solo. L’azienda metterà a disposizione l’utilizzo della App “Scuola Bus tracker” che consentirà ai genitori di “tracciare” i propri figli per tutto il tragitto da casa verso la scuola e viceversa, dal momento in cui i bambini saliranno sullo scuolabus fino all’arrivo alla meta, quando sarà inviata una notifica push di fine corsa. A fine gennaio le scuole, l’amministrazione comunale e l’azienda incontreranno le famiglie per fornire loro tutte le informazioni necessarie sull’utilizzo dell’applicazione che potrà così entrare in funzione su base volontaria e in maniera gratuita. 

Se il personale di guida sarà nuovo, non cambieranno i percorsi effettuati dagli scuolabus. E in egual modo, resterà lo stesso il personale per i servizi di accompagnamento sugli scuolabus e di pre e post scuola, che continueranno a svolgersi con le medesime modalità. 

“Tante novità per i servizi alla scuola – dicono il sindaco Francesco Casini e l’assessore Francesco Pignotti - con un solo obiettivo: continuare a potenziare il diritto allo studio e sostenere sempre di più le famiglie e gli alunni. Questa la priorità del nostro mandato, a cui fanno eco investimenti a 360 gradi, dall’edilizia scolastica ai progetti educativi. Adesso si apre una collaborazione con una nuova azienda, a cui va il nostro migliore augurio di buon lavoro, all’insegna della professionalità e del dialogo”.



Tag

Coronavirus, Speranza (Ministro della Salute): "Secondo Cina 2.835 casi accertati e 81 decessi"

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Attualità