QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi -1°6° 
Domani -2°10° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
martedì 23 gennaio 2018

Attualità giovedì 11 gennaio 2018 ore 16:20

Il nuovo volto di Tavarnelle

Il sindaco annuncia una serie di interventi che prenderanno corpo nel 2018, nel capoluogo e nelle frazioni. La Tavarnelle che verrà



TAVARNELLE VAL DI PESA — Migliorare il territorio, lanciare e favorire opportunità di crescita e qualità della vita, garantendola soprattutto ai più deboli. 

Sono questi alcuni degli obiettivi che il Comune di Tavarnelle realizzerà utilizzando due strumenti chiave: la creazione di spazi nuovi destinati a rivitalizzare i centri storici, i borghi, le frazioni, a individuare punti di incontro, luoghi di aggregazione, vere e proprie piazze dedicate alla conoscenza, alla cultura, alla formazione, alla socializzazione. 

Nei progetti di riqualificazione delineati dalla giunta Baroncelli il volto di Tavarnelle cambierà in maniera consistente.

Il futuro di Tavarnelle sta tutto nel concetto del recupero della memoria, della storia e della funzione pubblica della città – spiega il sindaco David Baroncelli - da questo principio muove un ampio progetto che mira a realizzare importanti interventi di restyling per piazza Matteotti e piazza Cresti. L'idea è quella di indire un concorso di idee aperto a tutti, giovani e professionisti, perché il loro contributo sia la base su cui costruire il piano di riqualificazione delle nostre piazze e mettere in atto un progetto di partecipazione popolare”.

A cambiare volto sarà l’intera spina dorsale di Tavarnelle, nel centro storico del comune chiantigiano. “Daremo nuova vita all'area del consorzio tra via I Maggio e via Roma - prosegue - con la realizzazione del nuovo Cinema di Tavarnelle che prevede una sala cinematografica, spazi polivalenti e multifunzionali per la creazione di un centro documentaristico dedicato all'immagine, all'identità e alla memoria del territorio. In via 2 Giugno, nell'area dell'ex opificio Mori, abbiamo previsto un parcheggio e procederemo con la riqualificazione del Podere degli Orti e la realizzazione di nuove viabilità connesse al centro storico”. In una delle aree più suggestive di Tavarnelle, zona cuscinetto tra la campagna e l’agglomerato urbano, il Comune realizzerà un parco agricolo corredato di orti sociali che consentirà il collegamento tra l'area collinare e il centro abitato, saranno realizzate viabilità alternative e via Roma. L'obiettivo dell’operazione, orientata a mutare l'assetto del capoluogo, è quello di valorizzare la fruibilità del centro storico, da vivere a piedi, e favorire il tessuto commerciale e la vitalità economica che caratterizza il cuore di Tavarnelle.

Per il sindaco Baroncelli riqualificare significa anche migliorare la vivibilità delle aree più decentrate. “A Sambuca procederemo - entra nello specifico - con il restyling di piazza Gramsci e del Ponte Romano, a San Donato l’investimento più importante riguarda la sicurezza e il decoro con la risistemazione di via Senese e via Giotto, nella località Pietracupa si attuerà la riqualificazione idraulica, mentre alla Romita recupereremo ambienti da mettere a disposizione della comunità, attigui alla chiesa, e a Noce investiremo sul nuovo look del centro storico”.

Gli interventi in cantiere che vedranno la luce nel 2018 sono tanti. Sono in corso ad esempio la riqualificazione di un intero quartiere, via Naldini, e la palestra di via Fontazzi, un nuovo impianto che sorge a Tavarnelle per alimentare la passione diffusa che unisce centinaia di atleti e l'impegno delle società sportive del Chianti e della Valdelsa. 



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Politica

Attualità

Attualità