QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 18°29° 
Domani 14°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
domenica 23 settembre 2018

Attualità venerdì 06 luglio 2018 ore 17:54

La pieve come luogo del cuore

​Prosegue la campagna nazionale Fai che promuove la Pieve di San Pietro a Sillano come luogo del cuore. Un'intera comunità si mobilita



GREVE IN CHIANTI — L’impegno del Comitato Save Sillano: in poche settimane si sono registrate duemila firme, la raccolta continua presso i banchini del comitato in occasione delle iniziative

La comunità di Greve in Chianti continua ad impegnarsi, unita e coesa, per salvare la Pieve di San Pietro a Sillano come luogo del cuore Fai. Il comitato Save Sillano, costituito da un gruppo di cittadini, rappresentanti del Comune e dalla Parrocchia, è riuscito a realizzare fino a questo momento un primo obiettivo pari a quasi 2mila firme, nell’ambito della campagna promossa dal Fai. 

La chiesa è piccola, ma la storia che racconta è grande e antica. La potenza evocativa si rivela ancor oggi poiché, grazie al suo grido di aiuto, il territorio di Greve in Chianti è riuscito nell’intento di creare ed unire una collettività pronta a mobilitarsi per garantirne la sopravvivenza per il futuro. La Pieve di San Pietro a Sillano si identifica con quella del Chianti fiorentino: un documento ne parla già dall’884, un altro, successivo, attesta che mise a disposizione due dei suoi poderi per la vicina Abbazia di Passignano. Il nome del luogo, Sillano, ci porta ancora più indietro, al I secolo A. C, quando venne attribuito ai veterani di Silla, il generale romano che aveva sconfitto il rivale Mario. Posta sull’ antica via di Testa Lepre che conduce da Panzano a Mercatale, lungo il crinale tra il fiume Greve e il fiume Pesa, nel tempo è rimasta ai margini dei nuovi percorsi stradali e proprio al suo isolamento la chiesa deve la conservazione della sua struttura romanica, ma anche lo stato di abbandono attuale. 

“Ci sono posti che sono "casa" – dichiarano i componenti del comitato - profondamente connessi ad una comunità, posti che tanto sono radicati nel nostro sguardo, nell'orizzonte che siamo soliti guardare fin quasi a smettere di vedere, finché non accade che si rischi di perderli per sempre, di perdere quella luce misteriosa che all’imbrunire attraversa la piccola finestra dalla prospettiva insolita che tutti almeno una volta hanno visto rimanendo in un mistico silenzio”. 

E’ possibile aderire apponendo la propria firma sull’apposito modulo, disponibile presso i banchetti di cui il comitato dà notizia sia sulla pagina Facebook SaveSillano che sulla pagina del comitato iluoghidelcuore/comitato SaveSillano, si può votare in tutte le filiali di Banca Intesa oppure appunto attraverso i canali on line sito iluoghidelcuore.it o app FAI. Le firme sono state raccolte in varie aree del territorio e continueranno ad essere rilevate nell’ambito delle iniziative che arricchiscono il programma della stagione estiva.

“Un ringraziamento a tutti coloro che hanno già aderito - dichiarano i componenti del comitato - azioni come queste dimostrano quanto sia necessaria e importante la forza dell’unione; rivolgiamo un appello a chi ha a cuore il territorio a far propria questa iniziativa e a darci una mano, chiediamo a quanti ne abbiano desiderio di parlare della Pieve, col proprio vicino, gli amici per diffondere la cultura di tutela del nostro bellissimo territorio, a far propria questa iniziativa e a darci una mano”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità