comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:07 METEO:GREVE IN CHIANTI11°15°  QuiNews.net
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
giovedì 29 ottobre 2020
corriere tv
Piazze in fiamme in Italia: guerriglia da Nord a Sud contro il Dpcm

Attualità domenica 18 ottobre 2020 ore 11:09

Firenze si veste di rosa contro il tumore al seno

Per una settimana alcuni monumenti della città si illumineranno per promuovere una cultura diffusa sull'importanza della diagnosi precoce



FIRENZE — Firenze e Bagno a Ripoli vestono edifici e monumenti con il colore simbolo della lotta al tumore al seno. Da domani fino al 24 ottobre sei porte storiche, l'istituto Innocenti, teatro Puccini e il tratto di Arno di fronte al Tuscany Hall, ogni sera saranno illuminati di rosa. A questi si aggiunge il palazzo Comunale di Bagno a Ripoli che resterà acceso per tutto il mese.

"Il cuore della città si colora di rosa grazie ad una partecipazione concreta di Istituzioni ed Enti per sfidare insieme il tumore al seno e ricordare a donne e uomini quanto sia importante sottoporsi a controlli periodici nella lotta contro il tumore al seno - afferma il presidente Lucia De Ranieri - Il drastico calo degli screening e delle diagnosi di tumori nei primi mesi del 2020, dovuto anche alla situazione di emergenza Covid, non significa purtroppo meno tumori, bensì un aumento di persone inconsapevoli di essere malate. E' importante oggi ancora di più sottolineare l'importanza di fare prevenzione".

L'iniziativa, promossa da Firenze in Rosa Onlus in collaborazione con il Comune di Firenze, rientra nell'ambito di Pink October, il mese dedicato al tema della prevenzione. Forte l'adeasione delle attività commerciali, con 2000 negozi  che esporranno il Fiocco Rosa.

Inoltre, dal 19 al 23 ottobre, The Student Hotel sarà punto rosa: su prenotazione, controlli ecografici al seno gratuiti per donne fino ai 45 anni e oltre i 75.




Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità