QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 17°21° 
Domani 15°30° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
giovedì 19 luglio 2018

Attualità lunedì 02 luglio 2018 ore 11:58

Casa di cura Villa Mafalda, digitalizzazione e ricerca medica

La Regione Toscana ha recentemente varato un un nuovo bando da 22.500.000 euro finalizzato alla ricerca medica e al sostegno ai processi di innovazione clinica e organizzativa del servizio sanitario regionale.



CHIANTI — Una decisione, quella di puntare sull'high tech e sulle nuove tecnologie per fornire ai cittadini prestazioni mediche di alto livello, in linea con le raccomandazioni e i commenti degli esperti del settore, che si sono espressi con fiducia nei confronti della maggiore digitalizzazione e del rinnovamento del sistema sanitario nazionale.

A vedere con interesse questa svolta nella sanità italiana sono specialmente le grandi cliniche sul territorio nazionale, che da tempo hanno tenuto sotto stretta osservazione il mondo della tecnologia al servizio della medicina. Esemplare il caso della casa di cura Villa Mafalda in Roma, dotata di numerosi reparti high tech, dall’oculistica alla neurologia, passando per cardiologia e chirurgia. L’esperienza della clinica sottolinea come il recente boom tecnologico possa aiutare a migliorare tutti gli aspetti della medicina moderna, dall’organizzazione delle risorse degli ospedali, alla qualità stessa delle terapie proposte.

Villa Mafalda opinioni sull'invecchiamento della popolazione

Tra le criticità che rendono necessaria questa rivoluzione, compare sicuramente la curva demografica eccezionale che caratterizza l’utenza italiana e toscana, anche nell'area del Chianti: l’invecchiamento della popolazione della regione (di alcuni anni più anziana rispetto alla media nazionale) pone sotto maggiore pressione il sistema sanitario locale. Il fenomeno ha raggiunto l’anno scorso un livello record, con un indice di differenza tra il numero di over-65 e di under-15 che ha superato i valori massimi registrati quasi un decennio fa. La clinica Villa Mafalda cita alcuni numeri che mettono in prospettiva il problema, che investe tutto il Continente: entro il 2060, gli anziani europei saranno il doppio rispetto ai bambini.

Le recensioni di Villa Mafalda indicano come quello dell’invecchiamento della popolazione sia uno dei fattori principali nell’aumento della spesa medica, riportando le direttive che la Commissione Europea ha stilato per contrastarne gli effetti negativi:

  • Migliore organizzazione delle cure
  • Ricerca
  • Coinvolgimento del paziente

Per quanto riguarda l’organizzazione della medicina, gli esperti del settore evidenziano come la maggiore digitalizzazione del sistema sanitario nazionale potrebbe dare la giusta risposta alla sfida. Lo dimostrano la diffusione della ricetta elettronica, per esempio, che in Toscana vanta un utilizzo del 65%, e del nuovo Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), che può ora usufruire dell’integrazione con l'app per smartphone della Regione, un pratico registro con cui è possibile accedere online a risultati radiografici, prescrizioni farmaceutiche e libretto vaccinale.

Stando alle recensioni e alle opinioni degli addetti ai lavori, il canale di comunicazione online rappresenta un ottimo mezzo su cui investire per permettere di ottimizzare i tempi, risparmiare sulle risorse e migliorare l’offerta medica di ambulatori, ASL e ospedali.

Le recensioni di Casa di cura Villa Mafalda sugli sviluppi della tecnologia medica

Secondo le opinioni e le recensioni della comunità scientifica sono fondamentali anche la ricerca medica e l’utilizzo delle tecnologie mediche più avanzate. La casa di cura Villa Mafalda è in questo senso emersa tra le realtà più interessanti nel settore, specialmente per quanto riguarda il suo reparto oculistico AktiVision, all’avanguardia nella cura di problematiche di diverso tipo. AktiVision (qui il sito web) ha infatti investito molto sull'utilizzo di strumentazione moderna per la diagnostica e la chirurgia. Grazie a moderni laser a femtosecondi, e tecniche di screening come la fluoroangiografia - una modalità di monitoring del sistema cardiovascolare oculare estremamente precisa -, il reparto oculistico di Villa Mafalda punta alle nuove frontiere dell’oftalmologia. Strumenti come questi permettono infatti di aumentare l’efficienza delle cliniche e di proporre ai pazienti, anche più anziani e a rischio, soluzioni rivoluzionarie ed estremamente efficaci.

I commenti degli esperti sottolineano dunque come il rinnovamento del sistema sanitario regionale toscano passi necessariamente per due vie principali: quella della digitalizzazione delle procedure mediche, in modo da liberare risorse da investire in canali più produttivi, e quella della costante ricerca e dalla sperimentazione per fornire al pubblico prestazioni mediche all'avanguardia. Una strategia che permetterà di sviluppare un’offerta sanitaria al passo coi tempi, per proteggere al meglio la salute dei cittadini toscani.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Sport