QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
GREVE IN CHIANTI
Oggi 5° 
Domani -0°5° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
sabato 16 dicembre 2017

Attualità venerdì 16 dicembre 2016 ore 10:30

Si accende il Natale dei bambini

Il regno di Babbo Natale si trasferisce nel cuore della Toscana, domenica 18 dalle ore 15 per le vie e le piazze giochi, divertimenti e mercatini

BARBERINO VAL D'ELSA — Squillo di cornamuse. Sua maestà Santa Claus, accompagnato dalle inseparabili renne e dal lungo corteo di elfi, è in arrivo nel Chianti. L’incanto del Natale sta per investire gli scenari medievali di Barberino Val d’Elsa. L’antico castello, che con le sue secolari porte d’ingresso da una lato guarda a Firenze, dall’altro volge verso Siena, è pronto ad accogliere il regno del nonno più amato dai bambini arricchito dalle mille sfumature del Natale. Tappeti rossi lungo le vie del borgo, mercatini e idee regalo, divertimenti e giochi a misura di bambino con l’allegra brigata di folletti e personaggi fiabeschi catapultati dalla Lapponia nel cuore del Chianti e della Valdelsa. 

Il Borgo di Babbo Natale prende forma attraverso l’entusiasmo dei bambini di tutte le età ai quali, domenica 18 dicembre, propone giochi, attrazioni e atmosfere tipiche del nord. Dalla sua baita di legno Babbo Natale in carne e ossa attende i piccoli dalle ore 15, momento in cui è previsto il taglio del nastro della manifestazione promossa dal Comune e realizzata da Colleventi “Il Borgo di Babbo Natale” alla presenza del sindaco Giacomo Trentanovi e dell’assessore al Centro storico Cristina Pratesi. 

Le vie centrali del castello, via Francesco da Barberini, piazza Barberini e piazza Vittorio Veneto saranno animate dal ricco programma di attività ed eventi natalizi.

“Una domenica speciale per tutti – dichiara l’assessore Cristina Pratesi - soprattutto per i più piccoli che potranno vivere il cuore del paese vestito a festa in occasione del Santo Natale, ce ne sarà per tutti i gusti con i divertimenti pensati ad hoc per i piccoli che potranno recapitare le loro letterine nella casa di Babbo Natale, giocare e divertirsi con le creature dalle orecchie appuntite, fare shopping natalizio scegliendo tra le diverse proposte artigianali e dare una mano alle popolazioni terremotate acquistando i prodotti e i manufatti realizzati dagli studenti e dalle insegnanti delle nostre scuole a sostegno delle famiglie di Montemonaco, comune del centro Italia con cui Barberino ha stretto un patto di gemellaggio”. 

Il Borgo di Babbo Natale costituisce anche una nuova occasione per riscoprire bellezze, angoli e tradizioni culturali di uno dei castelli medievali che meglio conserva le proprie origini a livello nazionale. 

“In ogni angolo di Barberino – spiega il sindaco Giacomo Trentanovi - le cui origini antichissime sono legate alla famiglia Barberini, si respira profumo di storia, quella con la S maiuscola, viva e presente nelle opere letterarie e nel patrimonio culturale legato ad intellettuali di primo piano come Andrea e Francesco da Barberino, nella toponomastica, nelle architetture, nella posizione geografica del castello, posto ai confini tra Firenze e Siena. Un valore e un pregio che la contemporaneità continua a riconoscere con il marchio di qualità turistico-ambientale Bandiera Arancione di cui Barberino si fregia da diversi anni”.

Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Spettacoli