comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:35 METEO:GREVE IN CHIANTI11°  QuiNews.net
Qui News chianti, Cronaca, Sport, Notizie Locali chianti
sabato 05 dicembre 2020
Tutti i titoli:
corriere tv
Maltempo, neve in Liguria: in azione le squadre di soccorso della Protezione civile

Attualità martedì 27 ottobre 2020 ore 10:44

Approvata la variante per il centro sportivo viola

Il Consiglio comunale ha approvato la variante urbanistica per il Viola Park, adesso l'obiettivo è rilasciare il permesso di costruire entro il 2020



BAGNO A RIPOLI — Il via libera definitivo alla realizzazione del nuovo Centro sportivo della Fiorentina è arrivato a larga maggioranza, il sindaco Francesco Casini ha commentato “Scritta una nuova pagina di storia per il nostro territorio”. Adesso l'obiettivo è rilasciare il permesso a costruire entro fine anno.

I tempi. L’approvazione definitiva della variante urbanistica avviene poco meno di 11 mesi dopo l’avvio del percorso urbanistico per la realizzazione del nuovo Viola Park, apertosi il 28 Novembre 2019 con la presentazione del progetto preliminare. Il via libera alla variante sarà seguito dalla pubblicazione del nuovo Piano attuativo sul Burt e – dopo 30 giorni come previsto dalla legge - il Piano attuativo e la variante urbanistica saranno pienamente efficaci. A quel punto il Comune potrà procedere con la stesura della convenzione urbanistica con l’Acf Fiorentina. 

“In questo contesto, nasceranno la nuova tramvia, nuove piste ciclabili e percorsi pedonali. In questo quadro, si inseriscono il vincolo a verde per tutta l’area attorno al centro abitato del capoluogo e la realizzazione di un nuovo parco urbano che ricucirà il tessuto cittadino con la frazione di Sorgane. E stiamo lavorando per la previsione e creazione di un parco fluviale per una ritrovata fruizione e vivibilità del fiume” ha concluso Casini.



Tag

Programmazione Cinema Farmacie di turno


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità